La mostra

Il Pozzo di Sangue è il capolavoro di Johnny Ryan, fumettista e figlio d’arte californiano con base a Los Angeles, pubblicato in Italia da The Milan Review. Uscito serialmente in USA per Fantagraphix con il titolo “Prison Pit”, rappresenta un’evoluzione marcata nello stile di Ryan che, abbandonando l’umorismo adolescenziale (o pre-adolescenziale) dei suoi lavori più noti, si getta senza remore in un pastiche delle sue passioni, da “Jimbo” di Gary Panter a “Berserk” di Kentaro Miura, filtrato assieme al wrestling, a “Dungeons & Dragons”, ai videogiochi e al suo acerbo senso dell’umorismo per creare un mondo spietato che si basa sulla violenza, la sopravvivenza, la vendetta, i brufoli e i mostri a due teste con mazze a spuntoni al posto delle braccia. Assieme alle tavole di Ryan, saranno esposti anche gli “omaggi” selezionati dal Tumblr “Il pozzo di Sangue”, nel quale compaiono lavori di illustratori e fumettisti noti anche a livello internazionale.

Biografia

Johnny Ryan (Blecky Yuckerella, Angry Youth Comix, The Comic Book Holocaust, Johnny Ryan’s XXX Scumbag Party, The Klassic Komics Klub, What’re You Lookin’ At?!), fumettista e figlio d’arte Californiano con base a Los Angeles.
In mostra gli omaggi di: Massimiliano Bomba, Andrea Chronopoulos, Giulia De Toffol, Giorgio Di Salvo, Ciro Fanelli, Tommaso Garner, Maicol & Mirco, Pietro Mazza, Sarah Mazzetti, Pietro Nicolaucich, Giulia Sagramola, Tuono Pettinato, Dottor Pira, Ratigher, Sciopen, Spugna, Elena Xausa, Olimpia Zagnoli, Antonio Zeoli.