La mostra

Quest’anno il Treviso Comic Book Festival, nella tradizionale e prestigiosa cornice di Spazi Bomben della Fonda- zione Benetton, ospita i Paesi Bassi in una mostra a cura di Alberto Corradi: un’occasione per scoprire e riscoprire l’o- pera di Joost Swarte, co-fondatore della casa editrice Oog & Blik, la cui influenza irradia dagli anni 80 ai giorni nostri su fumetto, design e architettura. Passeg- giando per “Stripverhalen” potrete entrare in contatto con l’arte del recentemente scomparso maestro dell’underground europeo Peter Pontiac nella retrospettiva a lui dedicata, esplorare i mondi di decani come Hanco Kolk, dal segno plastico
e sensuale, ammirare la biografia di
Typex dedicata alla vita di Rembrandt e i bestiari del “medievale” maestro Marcel Ruijters, senza trascurare i lavori di fresca pubblicazione in Italia di Erik Kriek (H.P. Lovecraft: Da altrove e altri racconti, Eris Edizioni) e Barbara Stok (Vincent, Bao Publishing). Un percorso che si snoda attraverso le raffinate ricerche coloristi- che di Milan Hulsing, le tavole cariche di luci, ombre e presagi di Roelof Wijstma e i mondi coloratissimi di Erik Wielaert, senza tralasciare le ambientazioni surreali delle storie di Robert Van Raffe. Infine, il media fumetto si coniuga ancora una volta con altre forme di espressione artistica nel lavoro di Aimée de Jongh, autrice e animatrice fino ad arrivare al grande schermo con Guido Van Driel, acclamato scrittore e regista del film Resurrection of a bastard, adattamento del suo graphic novel Om Mekaar in Dokkum.

Autori: Joost Swarte, Peter Pontiac, Typex, Hanco Kolk, Marcel Ruijters, Milan Hulsing, Aimée de Jongh, Barbara Stok, Erik Kriek, Roelof Wijtsma, Erik Wielaert, Guido Van Driel, Robert Van Raffe